"Una bellissima prova di personalità musicale e temperamento violinistico; (…)Emma ha dato prova anche su uno strumento moderno, e quindi non in una esecuzione storicamente informata, di riuscire però a giocare moltissimo sulle nuances dal punto di vista della dinamica e dell’agogica, con una cavata molto duttile e una bella fantasia di fraseggio e quindi trovando una terza via fra esecuzioni più tradizionali di stampo novecentesco"

Luca Ciammarughi, Radio MCA 

MCA.jpg

"Impeccabile l’interpretazione della giovane solista Emma Arizza.

Il suono è costantemente bello, con un approccio arioso e cantabile, la gamma dinamica è ampiae priva di ruvidezze, il virtuosismo spontaneo, l’intonazione precisa. Si apprezzano inoltre la 

purezza di timbro, lo splendore di luce la linea del canto."

 

"Il Settimanale"

"L'ottima qualità interpretativa di questo Cd si è rivelata chiara e ben articolata in questo clima timbrico tipico del genere barocco e ben diffuso negli ampi spazi della vasta basilica.. Ottime le interpretazioni fornite con i validi solisti impegnati nei lavori: la violinista Emma Arizza solista sia nel concerto di Vivaldi che in quello di Bach, e l'oboista Cristina Ruggirello nel concerto bachiano. Si consiglia vivamente l'ascolto!"

Cesare Guzzardella